LABORATORIO DI FORMAZIONE TEATRALE per adulti

“COLPI DI SCENA”

Docenti Nico Ciliberti e Annamaria Russo

Il teatro si impara facendolo. Su questa idea, lo scorso anno, abbiamo realizzato un laboratorio teatrale dinamico. Siamo partiti da un autore e passo dopo passo abbiamo provato a costruire insieme tutte le fasi che portano alla realizzazione di uno spettacolo. La scelta si è rivelata stimolante, e ci ha consentito di strutturare un laboratorio di formazione nel quale il coinvolgimento degli iscritti nascesse da un interesse costruttivo e non si inaridisse nel malinconico tecnicismo.

Quello che proveremo ad intraprendere più che un corso didattico in senso stretto, si propone un’esperienza, un periodo di approfondimento, studio e divertimento teatrale.
Aperta a chiunque desideri ottenere una migliore consapevolezza del proprio corpo.
In ognuno esiste un potenziale espressivo, non vi sono limiti di partecipazione, se non quella di aderire ad una modalità aperta, ma pur sempre rigorosa di concepire una pratica.

 

Temi di studio saranno la tecnica vocale ed espressiva, controllo dell’energia in eccesso nell’arco della recitazione, atletismo affettivo, ripetitività del gesto – sviluppo della sua vitalità, relazione del proprio corpo con lo spazio e con i compagni di lavoro, intenzione/realizzazione/reazione nell’economia delle azioni che servono alla rappresentazione, istruttoria del personaggio, analisi del testo, postura, gestualità, caratteristiche di un personaggio da interpretare. Il tutto ovviamente finalizzato ad un obiettivo preciso: disegnare uno spettacolo, e metterlo in scena! In sette mesi.

Il corso si svolge ogni lunedì dalle 18.30 alle 20.30

Questi i primi 6 incontri specialistici:

OTTOBRE –  lezione speciale sul ritmo – docente Maura Bellini

NOVEMBRE – lezione speciale sull’improvvisazione  – docente Gennaro Monti

DICEMBRE – lezione speciale sulla narrazione – docente Paolo  Cresta

GENNAIO –  lezione speciale sugli spettacoli interattivi – docente Marco Palumbo

FEBBRAIO –  lezione speciale sulle luci di scena – docente Amedeo Carpentieri

MARZO – lezione speciale sul processo drammaturgico – docente Annamaria Russo

LABORATORIO DI TEATRO PER BAMBINI

“I COLORI DELL’ANIMA”

Viaggio alla scoperta delle infinite possibilità di sè attraverso il teatro

Docente Pina di Gennaro

Laboratorio teatrale per bambini dai 4 ai 9 anni

Obiettivi e metodologia 

Il percorso proposto mira all accrescimento delle capacità creative, personali e relazionali dei bambini coinvolti

Dal punto di vista creativo favorisce la scoperta di sé , della propria creatività , della propria fantasia e dei propri talenti, attraverso l’abbassamento del livello di giudizio e ad un’espressione libera ma orientata verso azioni precise e definite. Aumenta inoltre le capacità di comunicare e parlare in pubblico.

Dal punto di vista personale favorisce uno sviluppo armonico della personalità in un’ottica di intervento integrato che coinvolge corpo, mente ed emozioni e fornisce ai partecipanti stimoli di natura cognitiva ed artistica al fine di alimentare l’intelligenza emotiva, lo sviluppo delle capacità empatiche ed affettive,  accrescere il livello di consapevolezza rispetto alle proprie emozioni , soprattutto quelle negative,  e indirizzarle verso azioni positive e creative. 

Dal punto di vista relazionale il percorso mira ad accrescere le capacità di socializzazione e di condivisione, di essere empatici e prendersi cura degli altri. Sviluppa le attitudini sociali del bambino stimolando un atteggiamento di apertura, ottimismo, di interazione, di  cooperazionedi fiducia negli altri.

I principali strumenti di azione sono il gioco e l’improvvisazione teatrale, immediata, oppure mediata da un lavoro di gruppo precedente alla messa in scena.

Queste attività, prevalenti nella parte iniziale, sono poi seguite dal processo di lavoro intorno alla realizzazione del “prodotto finale”, sia esso uno spettacolo una performance

In tale fase si costruisce insieme il tutto e si passa poi alle prove ripetute fino al momento della “restituzione” ad un pubblico.

Le varie fasi di lavoro non sono mai separate in maniera netta  ma si incrociano continuamente durante il percorso laboratoriale.

Il corso si svolge ogni lunedì dalle ore 16,00 alle ore 17,30  da febbraio a giugno

 

X
X